Connettiti con Noi
pizza bio

Cucina BIO

Metodo naturale per dimagrire: l’intuito alimentare

Recentemente ho letto un articolo di Fabienne Hélip che spiegava l’importanza di degustare il proprio cibo, piuttosto che di consumarlo semplicemente.

Bisogna innanzitutto essere all’ascolto del proprio corpo, dei propri bisogni. Sediamoci a tavola davanti al nostro piatto e pensiamo alle sensazioni che ci procura la pietanza davanti ai nostri occhi: la tocchiamo, la annusiamo, la guardiamo. Che sensazione ci procurerà questo cibo in bocca? Alcuni cibi ci attraggono più di altri e questo dipende dal nostro stato d’animo, dal momento della giornata… in pratica noi dovremmo essere attratti dal cibo di cui abbiamo più bisogno al momento. Vi è mai capitato di avere una voglia enorme di yogurt? o di qualcosa di salato? Il nostro corpo ci comunica spesso quello di cui ha bisogno.

L’essere consapevoli del gusto, della consistenza dell’alimento che ci appropinquiamo a mangiare, ci permette di mangiare più consapevolmente. Ci serviamo per esempio un pezzettino solo della tavoletta di cioccolato e lo mangiamo “intensamente” piuttosto che gettarci immediatamente sulla tavoletta intera.

La sensazione di sazietà arriva quando lo stomaco si distende dopo essersi riempito. Mangiando troppo velocemente rischiamo di mangiare molto di più di quello che servirebbe, perché lo stomaco non ha il tempo di comunicare al cervello di essere già pieno. Spesso conviene servirsi nel piatto solamente una mezza porzione, e decidere in seguito se servirsi l’altra metà.

Come allenare questo intuito alimentare e di conseguenza dimagrire?

Fabienne Hélip propone di fare dei giochi in famiglia. prima ancora del gusto, dobbiamo sviluppare il senso dell’odorato. scopriamo i differenti odori, diamogli un nome, facciamo dei giochi in famiglia per riconoscere i vari profumi catalogati.

In seguito passiamo ai gusti, al sapore alla consistenza. Scopriamo quali parti della bocca sono più sensibili a determinati gusti (dolce, salato, acido, amaro…) e quali consistenze preferiamo. Scopriamo il gusto del cibo una volta masticato.

Ricordiamo che in Naturopatia si raccomanda di masticare un boccone almeno 15 volte. In questa maniera diamo il tempo agli enzimi della saliva di fare il loro lavoro e togliamo allo stomaco un lavoro in più che non gli spetterebbe.

Condividere è figo! La creazione di questa pagina ha richiesto circa 2 giorni, durante i quali non abbiamo potuto combattere per salvare il nostro pianeta :-) Condividi questa pagina con i tuoi amici per aiutarci!!!

Altro su Cucina BIO

Vai in alto